Estate alle Terme: itinerari e cure naturali, tra bellezza e fanghi

Pubblicato: 19/06/18 09:06

Il caldo delle vasche termali è rappresentato spesso dal vapore che sfuma uno sfondo innevato. Ma in estate le terme cosa fanno? Il sistema si è sviluppato dilatando l'offerta dell'ospitalità e per questo motivo, oggi, gli stabilimenti propongono molti servizi anche sotto al sole.

E' questo il caso dei Colli Euganei ad esempio, zona termale di eccellenza. Lo staff delle Terme Preistoriche di Montegrotto Terme invita a prendere in considerazione la stagione estiva per rilassarsi tra acqua e fango.

"L’offerta turistica delle Terme Euganee negli ultimi anni è cresciuta a tal punto da non avere niente da invidiare al mare e alla montagna e neanche ai soggiorni nelle città d’arte" spiegano gli esperti del centro.
 Lo stabilimento termale dell’Hotel Terme Preistoriche è specializzato in "fangobalneoterapia, impiegata per la prevenzione e il trattamento di patologie con un metodo totalmente naturale e senza effetti collaterali ma equiparato ai farmaci di riferimento". Lo stabilimento offre cure termali effettuate con un personale specializzato.

Alcune delle mete più amate dai turisti come Venezia, distano appena 30 minuti in treno dalla stazione di Terme Euganee. Lo stesso vale per Vicenza, Verona o Padova.
Ma ad attirare sempre più l'attenzione dei forestieri sono i percorsi enogastronomici da affrontare in auto, in moto o in bicicletta verso i territori di Francesco Petrarca.

Attrazione principale "I rilassanti momenti nelle nostre piscine immerse nel verde, i trattamenti del nostro Centro Benessere e le cure col nostro Fango Naturale Maturo d.o.c., unico al mondo per le sue qualità, Con le piscine aperte fino a mezzanotte".

Le acque sono sotterranee profonde, definite acque ipertermali salsobromoiodiche. Si raccolgono nei bacini incontaminati dei Monti Lessini sulle Prealpi Vicentine e, attraverso la roccia calcarea, defluiscono nel sottosuolo fino a 2000-3000 metri dove si ipotizza rimangano per decine di migliaia di anni e dove si arricchiscono di sali minerali che le rendono una ricorsa termale unica al mondo.
"Dopo aver raggiunto le Terme Euganee attraverso un percorso di circa 80 chilometri, le acque salsobromoiodiche ipertermale con residuo fisso a 180° di 5-6 grammi di sali disciolti per litro sgorgano in superficie alla temperatura di circa 85° C".

L’acqua termale delle Terme Euganee è fondamentale per la maturazione del fango. La temperatura dell’acqua per la balneoterapia viene portata a 36-38°C ed arricchita di ozono.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme