Bagno e Scrub: ecco alcuni consigli per la scelta del sale

Pubblicato: 06/01/16 11:01 da

Il gesto del versare una manciata di sale nell'acqua della vasca viene spesso associato, almeno nel mondo cinematografico, alle pratiche orientali. In realtà sono molte le persone che ancora usano la vasca anziché la doccia e 'preparano l'acqua' aromatizzandola, e con essa l'ambiente circostante, usando sali ed oli essenziali riconoscendo in questi proprietà lenitive e coadiuvanti, come ad esempio la profonda pulizia dei pori con l'eliminazione delle scorie ed un miglioramento dello stato di stress.

Presso la Spa ed il centro termale di Bagni di Pisa ci sono sorgenti termali solfato-calciche-magnesiche che sgorgano ad una temperatura di 37°C e che da secoli offrono benessere in maniera naturale; a questo elemento principale se ne aggiungono altri a seconda del trattamento proposto.
Spesso sentiamo parlare dell'uso di Sali da Bagno per arricchire l'acqua o per effettuare uno Scrub esfoliante, in pochi conoscono le differenze nascoste nelle diverse varietà che provengono spesso da luoghi remoti, il colore è la prima differenza che salta agli occhi, ma dietro c'è molto altro.

Lo Staff termale di Bagni di Pisa, tra i più preparati in materia, propone vari tipi di Scrub per i quali sono disponibili tipologie di sali di diversa consistenza e colore, ma soprattutto utilità. Avvalendoci della professionalità ed esperienza dell'equipe pisana mettiamo in evidenza alcune interessanti proposte e consigli sul corretto uso del prodotto.

Nero di Cipro: "estratto per evaporazione dalle acque dell'isola di Cipro ha come caratteristica principale un cristallo a fiocco dalla perfetta forma geometrica di piramide concava. Il colore nero assoluto è dovuto all'alta concentrazione di carbone attivo che ha effetti interessanti sulla salute".

Rosso delle Hawaii:"è il tradizionale sale hawaiano che prende il nome da un'argilla rossa di origine vulcanica. Durante il processo di evaporazione l'argilla arricchisce il sale di ferro fino a cinque volte di più di quello contenuto nel sale comune, conferendogli il suo tradizionale colore rosso".

Rosa dell'Himalaya: "estratto in modo naturale, contiene più di 84 oligoelementi con proprietà organolettiche e bioenergetiche. E' in grado di riequilibrare il pH della pelle, portare sollievo in caso di allergie e malattie da raffreddamento, alleviare psoriasi, infiammazioni cutanee ed herpes".

Blu di Persia: "rarissimo salgemma naturalmente ricco di potassio e cloro che proviene dalle millenarie miniere di sale dell'Iran. La sua particolare colorazione è dovuta alla presenza di silvinite, un minerale che normalmente si presenta di colore giallo o rosa e che soltanto in rari casi assume la tonalità blu.

Fior di sale di Camargue: "considerato il caviale del mare nasce da acque marine incontaminate e viene raccolto rigorosamente a mano ad Aigues-Mortes, nella Camargue. Purissimo ed integrale, è ricco di oligoelementi e si forma soltanto in determinate condizioni climatiche e laddove sussista un totale rispetto dell'ecosistema".

Sale viola indiano: "di origine vulcanica, la sua componente principale è il cloruro di sodio, ma al suo interno sono presenti anche sali di zolfo, altamente consigliati per la cura della pelle grazie all'azione benefica del solfato di sodio, del solfuro di ferro e di idrogeno".

Recentemente gli antichi Bagni di Levante sono stati riportati al loro originario splendore e così la grande piscina Bioaquam con differenti idromassaggi, la Thalaquam con acqua in soluzione salina al 18%, e il Bagno di Minerva con forti getti idromassaggio e soffianti costituiscono oggi un percorso termale completo.
Vicino al Thalaquam il Salidarium, un letto di cristalli di sale caldo, che combina le componenti rigeneranti del Mar Mediterraneo.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme
{* *}