Salute di ferro: si sta come d'inverno le tisane termali

Pubblicato: 02/11/15 16:11

Le Terme di Rabbi si trovano tra le foreste d’abeti e larici del Parco Nazionale dello Stelvio, dove la flora e la fauna sono la cornice di una vacanza dedicata al benessere, ai sapori, alle tradizioni e piaceri per gli occhi, per il palato, per il corpo e per lo spirito.
Carciofo, Anice, Biancospino, Melissa sono solo alcuni degli ingredienti utilizzati all'interno del percorso termale, studiato dallo staff sanitario del Centro del Trentino, per accompagnare la permanenza degli ospiti. Sapori e principi attivi che persistono anche durante la stagione invernale imprigionati nelle bevande calde, tipiche del periodo.

"Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno condiviso con noi questa estate. Grazie agli ospiti che ci hanno regalato molte soddisfazioni ma soprattutto grazie a tutti i collaboratori che con passione e professionalità hanno dato sapore e colore alle faticose giornate. Arrivederci alla prossima stagione 2016" questo il messaggio che la direzione delle Terme di Rabbi ha affidato al web prima della chiusura invernale.
Le verdi alture si coprono di neve e la stagione delle ciaspole e dello sci ruba il posto ai soggiorni dedicati alla contemplazione della natura, in ogni sua forma.

A non andare in vacanza sono quei prodotti consigliati durante l'estate per poter proseguire a casa le terapie termali. L’acqua termale, decisamente ricca di ferro ed usata per alleviare i fastidi artro-reumatici, le malattie vascolari, la cellulite e le affezioni del sistema respiratorio e gastro-intestinale non è il solo elemento utile: è infatti accompagnata da ingredienti naturali come le erbe di montagna.

Presso il Centro Benessere che propone trattamenti di masso fisio-terapia, impacchi, fanghi, torbe, eseguiti usando prodotti a base di acqua termale ed erbe di montagna c'è un reparto tisaneria molto ben fornito e rinomato.

Un esempio è il Carciofo dalle proprietà disintossicanti e depurative del fegato.Per la posologia lo staff suggerisce il consumo di 2 tazze di tisana al giorno, in qualsiasi momento della giornata: "Lasciare la tisana in infusione per 4-5 minuti preferibilmente coprendo la tazza, dolcificare a piacere". Indicazione che vale anche per la preparazione di altre bevande quali il preparato al Biancospino, riconosciuto come distensivo e rilassante.
L'Anice favorisce invece l’eliminazione dei gas intestinali e migliora le attività digestive. La Melissa ha proprietà rilassante, digestiva e antiossidante. La Vitis Vinifera facilita il microcircolo. La Betulla ha infine un effetto drenante e stimola la diuresi.

L’acqua minerale di Rabbi, definita da Maria Teresa d’Austria “elisir naturale”, è ricercata fin da tempi remoti proprio perché ricca di sali minerali, acidula, ferruginosa, sodica ad alta concentrazione di anidride carbonica.
Favorisce i processi digestivi ed attiva la secrezione cloridropeptica, aumenta la diuresi, comporta un miglior apporto di ossigeno e deflusso venoso nella circolazione sanguigna e per questo è usata per la cura delle varicosità degli arti inferiori e nelle affezioni riconducibili alle disfunzioni del microcircolo.
Chi arriva fino in alta montagna da maggio a settembre ha una buona ragione: vale la pena attendere il passaggio dell'inverno.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme