Domande e Risposte: il medico delle terme è on line

Pubblicato: 31/08/16 16:08

Alle Terme di Sardara lo staff sanitario ha intercettato una richiesta formulata dalla rete: dare risposte alle domande su patologie curabili con l'acqua e sui tradizionali o più moderni trattamenti termali.
Una rubrica curata dallo staff sanitario offre alcuni spunti interessanti che gli utenti possono utilizzare per approfondimenti l'argomento e discutere con il medico curante oppure il pediatra, nel caso di bambini.
Tra le domande più frequenti quelle relative ai dolori sparsi per il corpo, fastidi da lenire attraverso la conoscenza e l'uso dei rimedi termali.
Informarsi è infatti il primo passo non solo per affidarsi alle cure di un centro benessere, ma anche per prendere coscienza delle potenzialità e dei limiti delle cure naturali.

Il concetto di benessere si è molto diversificato ed arricchito negli anni, oggi abbraccia la sfera psicofisica dell’individuo e "La medicina termale può inserirsi in questo contesto di salute proponendo trattamenti adeguati" spiegano gli esperti del centro terapeutico dell'isola.

Le Antiche Terme di Sardara, si trovano a Santa Maria Acquas che dista 2 Km dall'abitato di Sardara, non lontano dalle coste occidentali della Sardegna, via web però sono raggiungibili con un click.

Ecco alcuni esempi di quesiti posti all'esperto"Sono una ragazza di 24 anni e soffro di psoriasi in molte parti del corpo e mi hanno riferito che i bagni termali sono efficaci; vorrei un suo parere". Questa la risposta: "Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato come alcune acque termali possano incidere non solo sulla lesione psoriasica riducendone la desquamazione e l’eritema ma anche interferendo sui meccanismi immunologici che hanno una notevole parte nella genesi della malattia. In alcune stazioni termali italiane si pratica anche la foto balneoterapia che potenzia l’effetto curativo".

Ed ancora "Mi è stata diagnostica l’artrosi al pollice della mano sinistra e l’artrosi e dito a scatto alla mano destra. Dopo aver fatto la magneto, senza alcun beneficio, gli ultrasuoni a immersione e il laser, mi chiedevo se posso avere giovamento dalle cure termali".
La risposta in questo caso è "L
’artrosi è la malattia reumatica che maggiormente si giova della fango balneoterapia; l’artrosi delle mani specie quella metacarpofalangea di cui lei soffre può trovare notevoli vantaggi ma dipende dalla gravità della malattia (quando vi sono deformazioni o sublussazioni dell’articolazione l’approccio può essere chirurgico). Spesso l’artrosi delle mani è espressione di una patologia poliarticolare che può essere efficacemente trattata con la cura termale".

"Sono stata operata di varici alle gambe, ma mi sono ricomparse e soffro di gonfiori e pesantezza. Ho l’artrosi alle ginocchia e mi hanno detto che non posso fare i fanghi. Cosa posso fare?" domanda ancora una utente del web.
Il medico di Sardara risponde: "L’applicazione del fango terapeutico sulle ginocchia, nel suo caso è controindicata in quanto può aggravare l’insufficienza venosa. Se non vi sono tromboflebiti in atto la fangoterapia può essere effettuata sulle altre articolazioni sfruttandone l’effetto generale che si ripercuoterebbe favorevolmente anche sulle ginocchia. La sindrome varicosa degli arti inferiori si può curare con il “ciclo termale delle vasculopatie periferiche” che consiste nella balneoterapia con acque carboniche e il percorso vascolare".

C'è anche qualche mamma che chiede informazioni sul trattamento termale in età infantile: "Ho un bambino di 4 anni che soffre di adenoidi e mal d’orecchi; il nostro pediatra è orientato a farlo operare; mi hanno riferito che le cure termali fanno bene, cosa mi consiglia?". "L’ipertrofia delle adenoidi è una condizione molto diffusa nell’età del suo bambino; diventa un problema quando determina uno stato di sofferenza continua e dà complicanze. Se il bambino ha serie difficoltà respiratorie complicate con apnee notturne, un ritardo di accrescimento, manifestazioni infettive molto frequenti che coinvolgono anche stabilmente l’orecchio, l’intervento chirurgico diventa indispensabile. Le cure inalatorie rappresentano un trattamento molto efficace nel ridurre il volume delle adenoidi, ridurre drasticamente gli episodi infiammatori rinofaringotonsillari e le otiti; consiglio un ciclo terapeutico due volte l’anno per il tempo dell’accrescimento".

Le acque di Sardara, sono acque meteoriche che scendono a migliaia di metri di profondità e riemergono, mineralizzate, ad una temperatura che varia da 45 a 60°C classificate bicarbonato-alcalino-sodiche ipertermali.
In Italia acque di questo tipo sono rare, mentre in Europa sono conosciute quelle di Vichy.

Tre le tappe fondamentali della filosofia termale: la prevenzione, la cura, la riabilitazione. "Alle Antiche Terme - spiega lo staff - tutto è finalizzato al coinvol­gimento del paziente in una sorta di percorso sanitario che consente un migliore approccio al proprio stato di salute. L’organizzazione specialistica pluridisciplinare assicura le più ampie possibilità diagnostiche, terapeutiche e riabilitative".

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme