Amore & Psiche al Château Monfort, incontriamo il Direttore Stefano Risolè

Pubblicato: 18/01/17 09:01

A Milano, Château Monfort, è il Castello urbano a 5 stelle del Gruppo Planetaria Hotels che custodisce nei suoi sotterranei una sorpresa sorprendente, la Spa Amore&Psiche. Lo spazio ideato per accogliere gli ospiti in modo seducente offre un viaggio in una dimensione multisensoriale con rituali dedicati al benessere da concedersi in solitudine, in coppia o da condividere con amici.
Il mito di Apuleio è oggi la sintesi del concept che ha guidato la progettazione e la scelta dei trattamenti in una SPA che nella frenetica Metropoli italiana mette al centro la persona come unità olistica di corpo e mente. 

Per capire la filosofia che anima questa meraviglia nazionale incontriamo il Direttore Stefano Risolè, già General Manager di Ville sull'Arno, a Firenze. Risolè ricopre inoltre il ruolo di responsabile Spa per tutte le strutture di Planetaria in Italia.

Quali sono oggi le aspettative degli ospiti? "Negli anni il mondo delle Spa si è sviluppato diventando uno vero lifestyle, è cambiato pertanto lo spirito con cui ci si avvicina allo spazio benessere, siamo passati dai trattamenti estetici ad una ricerca di totale relax. L'obiettivo finale è rilassarsi, possibilmente raggiungendo lo status nel tempo che l'ospite ritiene utile e necessario, visti i ritmi di chi ad esempio si trova in città per lavoro ma anche di chi vuole visitare Milano. Potersi permettere di abbandonare lo smartphone o il tablet per 30 minuti è diventato un privilegio di nicchia. Chi lo ha provato può capire a quale tipo di sensazione mi riferisco".

Si parla spesso di personalizzazione del servizio, come si può ottenere questo risultato mirato? "Proponiamo una semplice scheda nella quale il cliente può indicare le proprie abitudini giornaliere dalla detersione del viso alle zone che preferisce sottoporre a messaggio. Cerchiamo poi di capire quali siano i motivi che hanno portato l'ospite nelle nostre Spa. Al 90% si ricerca il benessere interiore, da qui la nostra proposta di prodotti organici per dare spazio al benessere fisico e mentale attraverso trattamenti che possono essere modulati giornalmente oppure integrati se magari l'ospite ha già provato qualcosa e vuole sperimentare ulteriormente. A Milano proponiamo un massaggio di 30 minuti nei quali i nostri esperti lavorano principalmente su spalle, testa e viso e che ha come scopo quello di fare addormentare l'ospite".

A proposito di smartphone e tablet.. i Social Network come sono entrati nel mondo del Wellness? "Se da una parte si tende a staccarsi dal mondo reale e virtuale, dall'altra nasce il desiderio di condividere con gli amici l'esperienza vissuta. Non è da escludere che questo sia a suo modo appagante, non entrando così in contrasto con il bisogno di silenziare gli apparecchi. Proprio attraverso i Social è forse cresciuto il desiderio di festeggiare eventi all'interno della Spa: dal gruppo di amici all'addio al nubilato, dai meeting di lavoro alle coppie che si regalano una fuga romantica".

La Spa oltre l'albergo, è un fenomeno in crescita?"Assolutamente sì. A Milano, Genova e Firenze abbiamo ad esempio ospiti che vengono una volta alla settimana o nel weekend. A Milano oppure a Firenze capita che gli ospiti arrivino a pranzo la domenica e facciano uso ad esempio del Segreto della Villa che è la nostra Spa in riva d'Arno. Piscina, sauna o bagno turco sono a loro disposizione. Da qui è nata anche l'idea di ampliare l'offerta con orari più flessibili: dalle 9 del mattino alle 23 di sera, ed anche richieste notturne cerchiamo di accontentarle comunque".

Dove può arrivare il mondo del benessere? "Chi gestisce questo tipo di servizio ha oramai ben chiaro che la Spa nell'Albergo di lusso oppure nel Resort erano fino a poco tempo fa un servizio accessorio, mentre oggi si tratta di una integrazione dell'ospitalità. Il futuro delle Spa è la rivalutazione totale di questi spazi, il mondo cambia e potersi dedicare alla propria persona è diventata una priorità. Lo vediamo già nella curiosità dimostrata da chi viene a trovarci e magari non ha mai provato l'area benessere: si interessa dei trattamenti o dei prodotti usati, si appassiona. Da non tralasciare è anche il settore dell'allestimento tecnico ed il design degli ambienti che richiedono sempre più attenzione a materiali e dettagli".

Il cambiamento che più l'ha colpita? "Fino a qualche anno fa l'idea della Spa non riguardava l'intera famiglia, compresi i più piccoli. Oggi una coppia con bambini entra in Spa e può utilizzare ad esempio la piscina dove i bambini dai tre anni trovano dei servizi pensati anche per loro".

L'esperienza rigenerante nel Castello di Milano passa attraverso l’azione purificante dell’acqua ed il percorso benessere composto dai vari trattamenti.
Una prima area include la grande piscina quadrangolare con acqua salata, unica tra gli alberghi di Milano, insonorizzata e priva di idromassaggio per non interferire con la calma e la dolcezza dell’acqua. C'è poi l’Agorà, una ampia panca calda dalla forma sinuosa ricoperta di preziosi mosaici. Da qui si passa per raggiungere la Relax Room, una saletta dedicata alla sosta e al ristoro, dove sdraiarsi per degustare un infuso alle erbe, un thé verde o acque fruttate.
Al centro della Spa il percorso Kneipp per l’attivazione della circolazione lungo il tracciato circolare in sassi sui quali camminare a piedi nudi intorno alla fontana che zampilla acqua a getto alternato da terra e a pioggia dall’alto.
Lateralmente due logge ospitano i due ambienti che completano il percorso: il bagno turco e la sauna svedese, entrambi da alternare alla cascata di ghiaccio nella nicchia sulla parete e alle docce emozionali con cromoterapia.
Un corridoio conduce alla zona riservata ai trattamenti, disponibili su richiesta: tre ampie cabine con lettino, di cui una con doccia verticale in cui godersi uno dei programmi benessere affidandosi all’esperienza degli operatori a disposizione per consigliare il programma più adatto.

La SPA Suite. Per chi ama la privacy o desidera condividere un momento esclusivo con il partner, non manca uno spazio riservato progettato a misura di coppia. L'angolo intimo è accessibile da un curioso passaggio segreto ed è dotato di vasca idromassaggio. A disposizione anche il bagno turco privato e la doccia con cromoterapia. Un camino, infine, riscalda l'ambiente nelle sere d’inverno.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme