Dolori muscolari e articolari: la fisioterapia alle terme

Pubblicato: 11/09/15 10:09

Al termine della stagione estiva si riaffacciano tutti quei dolori muscolari e articolari che accompagnano il vivere quotidiano. Svanito l'effetto del caldo e del sole che apportano anche buonumore e facilitano il recupero fisico, a detta degli esperti, ecco insorgere quei fastidi che rischiano di compromettere un sano stile di vita. 

Avere difficoltà di movimento per problemi muscolari o articolari non è qualcosa di cui vergognarsi, significa aver chiesto all'organismo più di quel che poteva o semplicemente non aver rispettato la sicurezza del proprio corpo o ancora essere soggetti ad infiammazioni la cui causa, assieme al consulto di un medico, può essere ricercata anche nella cattiva alimentazione.
Poi ci sono i postumi di infortuni e relativi interventi, dove solitamente è il medico stesso che prescrive la fisioterapia più adatta.

Presso gli stabilimenti termali le cure riabilitative riscuotono interesse ed enorme successo, anche da parte di alcuni tra i personaggi sportivi più amati dal grande pubblico. L'esercizio fisico svolto in acqua calda non è una semplice moda estetica, la medicina termale ritiene l'acqua il mezzo migliore per accompagnare il recupero delle funzionalità motorie.

Nel nuovo Centro di riabilitazione motoria di Bormio ad esempio, con il supporto di personale specializzato, è possibile effettuare trattamenti che, grazie all’acqua termale, riducono al minimo il tempo di recupero funzionale permettendo di riacquistare la massima indipendenza di movimento.
Spiega lo staff medico delle Terme di Bormio che l'intervento riabilitativo ha due obiettivi: "recuperare una competenza funzionale perduta per ragioni patologiche, impedire la regressione funzionale, cercando di modificare la storia naturale della malattia cronico-degenerativa, riducendo i fattori di rischio e dominandone la progressione. Il trattamento fisioterapico può essere utile anche per la preparazione ad un intervento chirurgico facilitando il successivo recupero e limitando il periodo di invalidità".

Plinio il Vecchio cita per primo le acque di Bormio. A fine '800 Bormio, Valdidentro, Valdisotto e Valfurva ottengono il diritto d'uso della sorgente "Cinglaccia" la cui gestione viene affidata, tra il 1913 ed il 1920, alle Terme Bormiesi.
Oggi Bormio Terme SPA rappresenta una eccellenza ed ha definito il proprio Codice Etico, come insieme dei valori e delle regole aziendali che devono guidare i comportamenti e le azioni di tutti coloro che vi collaborano. 

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme