Vulcano, creature di argilla sull'isola della salute

Pubblicato: 23/04/16 14:04

Sulle Isole Eolie si trova un'area benessere con tre piscine a diversa temperatura: Ginestra, Gelsomino e Zagara.

Vulcano raggiunge la fama internazionale in occasione del film omonimo di Rossellini con l'attrice Anna Magnani nel 1950. Un curioso aneddoto cinematografico racconta una sfida a distanza sulle Eolie con Ingrid Bergman impegnata sul set di "Stromboli terra di Dio".
Terra sacra ad Efesto, dista 12 miglia da Capo Milazzo, è oggi nota per la sua dotazione di acque sulfuree e fanghi ed anche se non troviamo i fabbri intenti ad affilare lame o cesellare, ci sono comunque maestri orafi che creano monili con ossidiana, zolfo e pomice. 

Sulle foto ricordo e nel riferire testimonianze dell'isola è praticamente impossibile non imbattersi in curiose creature di argilla. Il motivo è uno solo: il miglior passatempo da queste parti è cospargersi di fango ed asciugarsi al sole, prima di sottoporsi ad un bagno termale con idromassaggio. 

  Il contesto naturalistico offre ai visitatori odierni la pozza dei fanghi, acque calde sulfuree, sabbie nere, ed una ambientazione che potrebbe ricordare le raffigurazioni dantesche dell'inferno, se non fosse considerata da molti un'isola paradisiaca nella quale sostare per ricaricarsi.

Lo staff che si occupa di accogliere gli ospiti spiega "L'acqua termale viene captata a 60 metri di profondità, ad una media di 50 gradi, fortemente arricchita di sali minerali e particolarmente indicata per i problemi circolatori, nel recupero funzionale di esiti post traumatici e post operatori, nelle cervicobrachialgie e nelle dorso lombalgie".

Oltre alle piscine, con l'acqua che proviene dalle sorgenti termali ed i getti idromassaggio sono proposti dal personale esperto impiegato presso lo stabilimento  Oasi della Salute anche trattamenti antistress, a carattere bioenergetico, con funzione decontratturante o linfodrenante, fino al massaggio ayurvedico.

Ma cosa può offrire un'isola? "Escursioni presso la Valle dei Mostri, la piscina di Venere, la spiaggia dell'Asino o la grotta del Cavallo, trekking verso la Caldera, immersioni e snorkeling, canoa, kayak, vela, giochi acquatici come sci nautico e banana boat" spiegano le guide.

Le specialità enogastronomiche? "Sono molto ricercate: dai formaggi alle ricotte, capperi e cucunci, fichi, more e gelsi, vino malvasia, il "pane cunzatu", pesce fresco e dolci isolani, tra questi: gli "spicchitedda" a base di vino cotto, chiodi di garofano e cannella e i "nacatuli", ripieni di pasta di mandorle aromatizzata agli agrumi". 
Non si trattano male le creature d'argilla.

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme