Vie respiratorie infiammate: il rimedio naturale per tosse e raffreddore

Pubblicato: 16/01/18 09:01

L'inizio dell'anno è spesso segnato da malanni stagionali che compromettono le vie respiratorie, infiammandole. Piergiorgio Calcaterra specialista in Idrologia Medica è il Direttore Sanitario delle Terme dei Papi ed invita a prendere in considerazione l'uso dell'acqua quale rimedio naturale alle infezioni aeree.

 Tra le malattie delle vie respiratorie lo staff medico di Terme dei Papi ricorda ai propri ospiti "sindromi rinosinusitiche-bronchiali croniche, bronchiti croniche semplici o accompagnate a componente ostruttiva, escluso asma ed enfisema avanzato, complicato da insufficienza respiratoria grave o da cuore polmonare cronico".

La prima risorsa naturale è l’acqua termale della sorgente Bullicame oltre al fango naturale estratto dal laghetto del Bagnaccio, arricchito per millenni di elementi organici e inorganici. 

 Il direttore sanitario Calcaterra, intervenendo sul tema delle infiammazioni respiratorie, a più riprese ha sottolineato come i maggiori elementi di fastidio siano da considerarsi "la presenza di catarri, tosse ed infezioni o reazioni allergiche che possono determinare infiammazioni croniche del rinofaringe, della trachea, dei bronchi e dei polmoni, con una sintomatologia caratterizzata da ostruzione nasale, presenza di secrezioni mucose diffuse ed abbondanti e riduzione della capacità funzionale respiratoria residua".
In queste condizioni le acque solfuree, ricorda ancora Calcaterra i cui interventi sono rilanciati sui Social dallo staff termale ad uso degli ospiti: "esercitano uno stimolo alla produzione di nuove cellule per le vie respiratorie con conseguente azione mucolitica e fluidificante sulle secrezioni e stimolando la produzione di anticorpi locali contro virus e batteri".

Le Terme dei Papi sono caratterizzate dalla Monumentale Piscina Termale di oltre 2000 mq, alimentata con acqua termale della sorgente Bullicame attiva sia in inverno che in estate e dalla Grotta naturale che offre la possibilità di effettuare un bagno turco naturale dove cascatelle di acqua sorgiva alla temperatura di 58°C riscaldano e saturano l’ambiente di vapori benefici.

Tra i trattamenti proposti e consigliati dallo stabilimento viterbese per intervenire sulle infiammazioni delle vie respiratorie ci sono:
Inalazione: Una fine e delicata vaporizzazione di acque termali si posa sulle mucose delle prime vie respiratorie, nutrendole con la deposizione di sali minerali e svolgendo un’efficace azione antisettica e di stimolo all’attività immunitaria.
Aerosol: L’acqua termale viene suddivisa in minutissime goccioline che arrivano così nelle più fini diramazioni dell’albero respiratorio; cura di elezione per il trattamento delle infiammazioni ipersecretive croniche delle vie aeree.
Humage: Un tipo particolare di aerosol dove viene estratta la componente gassosa dell’acqua solfurea; tale gas ha una potente azione anti catarrale.
Doccia nasale micronizzata: L’acqua termale nebulizzata è inviata a pressione nelle fosse nasali, realizzando un’efficace detersione delle fosse stesse e dei seni paranasali.
Cateterismo tubarico: Si impiegano i gas sulfurei nella detersione delle tube e delle casse timpaniche ogni qual volta una diminuzione dell’udito è conseguenza dei processi infiammatori del rino-faringe.
Doccia gengivale: Getti d’acque termali a pressione vengono indirizzati verso le arcate dentarie, svolgendo un’azione decongestionante ma anche di massaggio gengivale e pulizia interdentale.

Le Terme dei Papi sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale e classificate di Prima Categoria Super. Pagando il solo ticket sanitario è possibile accedere ad un ciclo di cure termali per 12 giorni consecutivi, dietro presentazione della ricetta del proprio medico di famiglia.

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme