Terme Luigiane, prossima apertura il 10 aprile: consigli per l'infanzia

Pubblicato: 09/02/17 09:02

Le Terme Luigiane hanno scelto di puntare sul recupero psico-fisico e il piacere di una vacanza adatta a tutta la famiglia. 
Chiusura posticipata a dicembre nel 2016 ed apertura anticipata ad aprile nel 2017, l'obiettivo è la destagionalizzazione dei flussi turistici facendo affidamento su "Un clima mite che rende piacevole la zona quasi tutto l’anno" spiegano dallo staff del centro di eccellenza internazionale per le cure termali.

La destagionalizzazione serve anche a sfruttare tutto l'anno le acque minerali solfuree-salso-bromo-iodiche adatte ad esempio per la cura dei malanni di stagione nei bambini a patto di avere "la costanza di effettuarle periodicamente e sistematicamente almeno due volte l’anno" come sottolinea la direzione sanitaria.

Spiegano i medici termali calabresi: "I bimbi sono particolarmente soggetti ad alcune patologie, perché in età pediatrica sia fattori immunologici che anatomici favoriscono alcuni processi infiammatori delle alte vie aerodigestive. Soprattutto quando iniziano a frequentare l'asilo, a 3 o 4 anni se non prima, a causa del continuo scambio di germi con i coetanei soffre del frequente ripetersi di infezioni delle prime vie aeree e del distretto rino-sinusale. Alle volte possono sfociare anche in episodi ripetuti di adenotonsillite e in disfunzioni o infezioni dell’orecchio. Frequentemente i bambini soffrono anche di rinite allergica".

Alle Terme Luigiane nel reparto pediatrico "I bambini possono effettuare le cure inalatorie, che hanno grande validità in termini di prevenzione, riducendo l’intensità ed il numero delle ricadute e diminuendo di conseguenza il rischio di complicanze. Cure consigliate per la patologia adenotonsillare sono aerosol, inalazioni, docce nasali micronizzate e humage. Per la terapia termale delle rinosinusiti si utilizzano con notevoli benefici le docce nasali micronizzate e l’aerosol sonico. L’otite media secretiva viene trattata mediante le insufflazioni endotimpaniche (politzer), cui si associa generalmente l’aerosol. Altra patologia che trae particolare beneficio dalla cura con acqua solfurea-salsobromo-iodica è la laringite catarrale. Le metodiche più indicate sono l’inalazione e la doccia nasale micronizzata. All’aerosol ionico spetta un ruolo fondamentale nella cura delle allergie respiratorie".

L'occasione offerta è in ogni caso di poter esplorare la Calabria visto che i dintorni delle Terme si presentano ricchi di luoghi d’interesse artistico e naturalistico con itinerari diversificati in grado di sposare interessi di vario genere.
Numerose sono le rassegne che presentano, rievocandole, le antiche tradizioni della zona. 

Materie prime irrinunciabili sono le acque con il più alto grado di zolfo d'Europa, fanghi e alghe bianche che rendono particolarmente efficaci i trattamenti terapeutici in caso di malattie reumatiche, respiratorie, dell’apparato orecchio naso e gola, dermatologiche e ginecologiche.

Il Parco Termale Acquaviva è l’oasi che vede immerse nel verde tre piscine di acqua termale fluente, una piscina d’acqua dolce, una palestra per il fitness, oltre a un’area dedicata ai bambini con piscina a loro misura e numerosi giochi. Accanto al Parco il nuovo Centro Benessere Acquaviva, dove poter effettuare trattamenti con prodotti a base termale e percorsi SPA personalizzati.

"Proponiamo un ottimo rapporto qualità-prezzo ed è possibile scegliere tra quattro hotel, con caratteristiche e prezzi che si adattano alle diverse tasche, o una formula residence in tranquilli villini immersi nel verde" spiegano dallo staff.

A meno di due chilometri dal mare, ad attrarre gli ospiti è anche la spiaggia di sabbia raggiungibile con una navetta e in convenzione per tutti gli ospiti delle strutture alberghiere.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme