Terme d'argilla: l'effetto del fango caldo sulla pelle

Pubblicato: 12/10/15 15:10

Il fango sembra non tradire le aspettative davanti alla promessa di un "caldo abbraccio termale".
Deve maturare almeno sei mesi in acqua termale corrente, solo in tal modo le particelle minerali contenute nell'acqua sorgiva vengono assorbite dall'argilla.
"Innovativa e unica la nostra concezione di “fanghi benessere” con trattamenti dedicati a questo principe delle terme costituito da particelle piccolissime, tonde, di argilla ventilata - spiega lo staff sanitario di San Giovanni Terme Rapolano - caldo, rilascia le sostanze terapeutiche, che vengono assorbite dalla pelle, e attraverso di essa, raggiungono i capillari superficiali, i muscoli, le ossa e le articolazioni".

Zolfo, Calcio e Magnesio, sono minerali che rigenerano la pelle, sono antinfiammatori per le ossa ed i muscoli e di conseguenza migliorano le articolazioni. Il calore dilata i pori della pelle e favorendo l’eliminazione delle tossine e la penetrazione dei minerali ritenuti terapeutici.

Dolori dovuti a contratture, infiammazioni ed irritazioni sono spesso curati con la fangoterapia che consente attraverso l'applicazione dell'argilla direttamente sulla parte interessata di trasmette gradualmente e ad una temperatura quasi costante tutti i principi attivi e nutritivi presenti nelle acque termali. Il fango come mezzo di trasmissione eccellente, un po' come l'oro per l'energia elettrica.

"Il fango utilizzato viene posto sul paziente a 48-50°C sulle articolazioni e ha una funzione antinfiammatoria penetrando nella cute e rilasciando i sali minerali. La fangoterapia è efficace nelle forme infiammatorie croniche dell'apparato locomotore quali artrosi articolari, tendiniti, dolori e infiammazioni muscolari" spiega lo staff che si occupa degli ospiti nella residenza toscana.

Tra i trattamenti:

la "Fangoterapia Parziale" si effettua con l'applicazione di fango termale sulle mani e sui piedi. Ideale complemento alla fangoterapia, è indicato anche come trattamento per molte malattie della pelle.

la "Fangobalneoterapia" è invece l'impacco di fango termale maturo caldo a 47° C che, applicato su determinate zone del corpo, è indicato per la cura e la prevenzione delle patologie osteo-articolari quali artrosi, reumatismi oppure esiti di fratture.

il "Bagno Sulfureo" è consigliato come complemento della fangoterapia, indicato anche come trattamento per le malattie che interessano la pelle.

Più nello specifico il fango sulfureo è detossinante ed a 47°, grazie alla combinata azione della sauna e delle sostanze drenati, risulta efficace per un trattamento atto ad eliminare le sostanze tossiche. Consigliato anche il trattamento che previene gli inestetismi della cellulite sfruttando l'azione del fango attraverso un massaggio drenante dell'edema.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme