Specialisti in Terme: i segreti della medicina

Pubblicato: 21/05/16 15:05

Molti stabilimenti mettono a disposizione staff specializzati, ma poter contare su un team di medici specialisti offre una occasione in più; quella di sottoporsi ad esami specifici necessari per valutare la patologia prima di sottoporsi a qualsiasi percorso affinché non solo sia il più appropriato, ma conseguente ad un quadro clinico ben conosciuto e studiato dal medico curante e dallo specialista.
Le Terme dotate di ambulatori danno quindi l'opportunità di misurare tecnicamente lo stato di salute ed agire di conseguenza.

Il reparto di medicina specialistica delle Terme Antica Querciolaia è curato ad esempio dalla dottoressa Cosima Elvira Lanza che ricorda "Le proprietà terapeutiche dei nostri fanghi maturati in acqua termale, scaturiscono da temperaturaminerali, condizioni chimico-fisiche, radioattività, presenza di microrganismi vegetali e animali".
I trattamenti garantiscono, secondo gli esperti, una azione antinfiammatoria, analgesica, cicatrizzante, stimolano i processi di riparazione ed il turn-over cellulare, hanno inoltre effetto detossinante, ed immunostimolante.

"La combinazione con l’idromassaggio ozonizzato - spiega ancora la responsabile - fa sì che acquisiscano le proprietà dell’ozono, che attraverso la cute umida giunge ai tessuti con effetti stimolanti e attivanti il microcircolo. Nel caso di aerosol e lavaggi: l’inalazione favorisce l’assorbimento dei minerali attraverso le vie respiratorie grazie al vapore ed all'aria".

Alcuni esempi di visite specialistiche e relativi interventi. La visita di valutazione affidata ad una specialista di idrologia termale riguarda balneofangoterapia, inalazioni ed aerosolterapia, balneoterapia in piscina termale ed ogni altro uso terapeutico dell'acqua studiato per varie patologie.
 La visita reumatologica è indirizzata invece alla diagnosi e terapia delle malattie reumatiche e delle articolazioni. "Una nuova tecnica medica manuale viene usata per il trattamento dei disturbi intervertebrali minori, è indicata nelle cervicalgie, nelle emicranie, nelle vertigini, nelle dorsalgie e lombalgie di origine vertebrale. Le iniezioni intraarticolari di sostanze condroprotettrici hanno effetto antinfiammatorio e antidolorifico per il trattamento in fase acuta e cronica delle artrosi articolari da degenerazione cartilaginea, nelle patologie post-traumatiche".
 La visita Otorinolaringoiatrica offre all'ospite una indagine audiologica che permette di quantificare una perdita uditiva e distinguere il tipo di deficit. "Viene effettuato l'esame audiologico oggettivo che valuta l’elasticità della membrana timpanica e la funzionalità della tuba uditiva"
 La valutazione vestibolare con occhiali di Frenzel consente una valutazione del labirinto vestibolare attraverso lo studio dei movimenti oculari; indicato in caso di vertigine. Il lavaggio dei condotti uditivi esterni si esegue mediante apposita siringa o tramite aspirazione; indicato per tappi di cerume.
 La rinofibroscopia è un esame indolore che permette attraverso un endoscopio a fibre ottiche flessibili la visualizzazione completa e diretta delle cavità nasali e del distretto faringo-laringeo fino alle corde vocali.
 La visita Ortopedia e Traumatologia può precedere iniezioni intra e paraarticolari ad effetto antinfiammatorio e antidolorifico per il trattamento in fase acuta e cronica delle patologie degenerative, infiammatorie e post-traumatiche.

Non è tutto. La visita Dietologica con esame impedenziometrico sia negli stati patologici che in presenza di patologie offre una "Anamnesi fisiopatologica e alimentare, valutazione dello stato nutrizionale attraverso esami ematochimici e misure antropometriche ed alla fine della visita viene rilasciato uno schema dietetico personalizzato". Possibile anche il test del'intolleranza alimentare: non invasivo, permette di individuare gli alimenti che il nostro organismo non riesce a metabolizzare e che spesso sono correlati a disordini del peso corporeo.

Il complesso termale delle terme di Toscana risale alla seconda metà dell’Ottocento ed ha una forma a ferro di cavallo progettata in travertino, con l'obiettivo di abbracciare la sorgente. Qui Garibaldi, l’eroe dei due mondi, curò i postumi della ferita d’Aspromonte: “I bagni di Rapolano mi hanno tolto un resto d’incomodo al piede sinistro e l’effetto ne fu istantaneo, ciò mi dà buona opinione di questi bagni che penso di continuare per alcuni giorni”.

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme