Scuola e Benessere: le Terme sono un gioco da ragazzi

Pubblicato: 13/09/15 11:09

Alcuni stabilimenti hanno deciso di limitare l'accesso ai soli ospiti adulti per garantire standard di servizio superiori ed un livello di relax più alto, altre strutture si sono invece specializzate nell'intrattenimento dei piccoli fornendo giochi e svaghi a tema acquatico. Si tratta di scelte gestionali diverse che vogliono attirare un diverso target di clientela, anche in virtù del prodotto offerto.

Ma i genitori, oppure i nonni, raccontano le terme ai bambini? Stando ai recenti studi sulla medicina termale quegli accorgimenti utili per la prevenzione delle patologie in età adulta sarebbero ancor più gradite ad un organismo in fase di completamento. A decidere sono gli adulti, ma è bene che i ragazzi conoscano tutte le opportunità a disposizione.

In Emilia Romagna nel 2014 è stata proposta una Comunicazione mirata alle scuole primarie. Promossa dall'Unione di Prodotto Terme, Salute e Benessere dell'Emilia Romagna in collaborazione con il COTER, la Campagna è stata denominata "DRIIIIN!!! Tutti alle Terme!" ed è nata per coinvolgere i bambini, gli insegnanti e le famiglie in un viaggio volto alla conoscenza e frequentazione degli stabilimenti.

Spiega la Specialista in Idrologia Medica, Mara Angela Mascherpa che le Terme, "Sono l’ambiente ideale per migliorare e difendere la salute dei bambini. Reparti pediatrici dedicati, medici esperti e personale qualificato trasformano i trattamenti in un gioco, nel quale nuvole di vapore, aerosol e bagni divertono e curano".
Un divertimento dunque, all'interno di un elemento sicuramente congeniale ad una piccola vita, ma al tempo stesso non solo i grandi potrebbero trovare stimolante un percorso sensoriale fatto di gusto e di benessere oppure di attività fisica e di svago. Basta seguire i consigli giusti e pensare percorsi a misura di bambino.

Ecco alcuni esempi di benefici nascosti nell'acqua. "Le cure inalatorie - spiega sempre la dottoressa Mascherpa - con acque sulfuree e salso bromo iodiche sono particolarmente consigliate nella cura delle infezioni ricorrenti delle alte e basse vie respiratorie, frequenti nei bambini, e nelle ipertrofie adenotonsillari. L’immissione di gas sulfureo nell’orecchio è indicata in caso di otite catarrale recidivante e catarro tubarico, favorito dalla conformazione anatomica della tuba di Eustachio, corta e orizzontale in età pediatrica".

L'utile apporto dello zolfo. "Ha un importante effetto mucolitico - sottolinea la specialista - e favorisce l’eliminazione del catarro, con ripristino della normale ventilazione della cassa timpanica. Riduce lo stato infiammatorio delle mucose e stimola il sistema immunitario, non ancora completamente maturo nei bambini, migliorando la risposta nei confronti degli agenti virali e batterici".

Queste sono solo alcune delle potenzialità offerte dall'ambiente termale ed è attraverso le ricerche e gli studi effettuati in Italia ed all'estero da specialisti come la dottoressa Mara Angela Mascherpa che possiamo apprendere gli sviluppi nel settore del termalismo medico contemporaneo. La Scuola può essere una occasione in più per apprendere le informazioni utili sull'argomento, attraverso campagne ad hoc, ma anche dietro l'interessamento dei genitori che potrebbero trovare persino stimolante una avventura termale in famiglia. 

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme