Naturopatia alle Terme Sensoriali: consigli da antichi alchimisti

Pubblicato: 04/04/17 14:04

La Naturopatia utilizza un approccio Olistico alla salute, in greco holos significa tutto: ogni individuo avrebbe specifiche caratteristiche costituzionali dettate anche dallo stile di vita. Ippocrate, padre della medicina, sosteneva che la salute si basa su: stile di vita moderato, corretta alimentazione, pensiero felice ed esercizio fisico. Nel Fedro di Platone, si parla di un medico di Cos che nella conoscenza del corpo ritrovava la natura del tutto, la salute consisterebbe nell'equilibrio dei quattro umori circolanti nel corpo sangue, flegma, bile gialla e bile nera

Le Terme Sensoriali di Chianciano nel Parco dell’Acqua Santa, rappresentano in Italia la Spa ispirata dai criteri della Naturopatia, riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità)come disciplina salutistica, fondata su metodologie e tecniche naturali non invasive come la Cromoterapia, ed Aromaterapia.

I colori eserciterebbero un effetto sull'organismo tanto da riconoscere ad alcune specifiche vibrazioni un effetto terapeutico. Lo staff delle Terme Sensoriali invita gli ospiti ad una full immersion nei colori ad iniziare dal rosso che non sarebbe semplicemente legato ad amore e passione ma anche al fuoco ed al sangue "Colore caldo, yang, rappresenta una condizione fisiologica di stimolo e di eccitazione, sia a livello fisico che psichico. Controindicato in caso di febbre, infiammazioni, ipertensione, agitazione e ansia. Ha affinità con il primo chakra, il centro energetico coccigeo".
Il rosa è invece il colore della bellezza e della creatività femminile rappresenta la tenerezza, la dolcezza e la sensualità "Colore yin, affine al quarto chakra, il centro del cuore". L'arancione rappresenta estasi ed armonia, bellezza artistica, sessualità, il colore dell'abbandono del mondo materiale per quello spirituale. "Colore caldo, yang, ha azione energetica, ma non eccitante come il rosso, perciò lo si può usare su chi non tollera quest'ultimo. Ha affinità con il secondo chakra". Il giallo è intelletto e saggezza, la concentrazione che supera la paura e combatte la scarsa autostima "Colore caldo, yang, ha affinità con il plesso solare ed è controindicato in caso di febbre, infiammazioni, nevralgie, sovreccitazione fisica o nervosa e palpitazioni".

Due le stanze dedicate all'aromaterapia a Chianciano: una rilassante, l'altra energizzante. Egizi, Greci, Babilonesi, Cinesi ed Indiani bruciano incenso in ricorrenze particolari o per scacciare presenze negative o evocare il favore degli dei. Nel Medioevo le erbe aromatiche come salvia, basilico, menta, rosmarino, timo erano inserite in ricette mediche, ma anche in pozioni magiche.

Alle Terme toscane sono di casa cannella, menta, fanghi aromatizzati ed olii essenziali.

Secondo gli alchimisti le essenze vegetali potrebbero incidere sulla psiche. Spiega ancora lo staff toscano che "La noce moscata conterrebbe un olio essenziale eccitante, mentre l'olio estratto dalle foglie di canella sarebbe un rimedio contro il raffreddore. L'essenza di vaniglia, che si sprigiona dalla fermentazione del frutto sarebbe in grado di combattere l'astenia sessuale". L'illuminismo avrebbe poi trasformato le credenze alchemiche in esperimenti di laboratorio, sempre mirati alla produzione di essenze fino a riconoscere nel '900 che gli olii essenziali naturali avrebbero diverse proprietà utili nel trattamento di alcuni sintomatologie.

Gli esperti di Chianciano ricordano alcuni elementi ed ingredienti che potrebbero trovarsi davanti i loro potenziali ospiti: "Chiodi di garofano, timo, origano, malaleuca, lavanda, neroli, rosmarino, camomilla, verbena, ginepro, citronella, alloro, cannella, canfora, eucalipto, mirto, melissa, basilico, finocchio, cumino, menta, pino, basilico, salvia, santoreggia, rosa, sandalo, fiori d'arancio, cipresso, geranio".

Le essenze influirebbero sulle funzioni psichiche, tono dell'umore ed emozioni perché "Le molecole che le compongono sono volatili, passano subito allo stato gassoso e vengono captate dall'olfatto, giungendo a contatto con la mucosa nasale, ricca di recettori, e quindi con le terminazioni nervose del nervo olfattivo. Da qui lo stimolo giunge al sistema nervoso centrale. Il cervello riconosce e classifica le essenze e gli ancestrali ed istintive, come la fuga, la riproduzione, la sopravvivenza. Vengono inoltre stimolate le zone cerebrali legate alle emozioni e alla memoria. Ciò si traduce nella secrezione di ormoni che giungono con il circolo sanguigno alle cellule dell'organismo".

Un meccanismo che resterebbe totalmente inconscio, ecco perché un odore viene spesso collegato ad un'esperienza.
In conclusione "L'impercettibile essenza eterica dei fiori e delle piante entra in contatto con i corpi energetici dell'uomo attraverso i chakra, liberando in questi le loro energie curative ed armonizzanti" concludono gli esperti delle Terme Sensoriali.

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme