La Facial Mask è trendy: consigli per la maschera termale

Pubblicato: 30/04/16 14:04

Tanti i selfie illustri con il volto coperto di pellicole, creme ed unguenti biologici e non. Nelle ultime ore le Agenzie di Stampa nazionali hanno raccolto ed intercettato quella che sembra essere una curiosa tendenza, a sentire gli analisti impegnati nell'osservare gli aggiornamenti di stato sui massimi Social Network, la "facial mask" è tornata di moda. 

In Italia è rimasto un cult il siparietto comico tra Raimondo Vianello e Sandra Mondaini alle prese con le prime maschere di bellezza naturali: cetrioli sugli occhi, pomodori sugli zigomi, foglie di lattuga ed olio sulla fronte. Dagli anni '80 ad oggi qualcosa è cambiato negli ingredienti e nella concezione dei trattamenti estetici, ma il prodotto biologico torna a destare particolare interesse.

Vediamo come alcuni dei maggiori stabilimenti termali nazionali trattano l'argomento della maschera di bellezza da applicare sul viso.

A San Giovanni Terme di Rapolano lo staff consiglia "Impacco di argilla termale arricchita con estratti fitoterapici, vitaminici ed oli essenziali".

Alle Terme di Sardara gli esperti di termalismo spiegano: "Grazie alla lunga maturazione del fango nelle acque termali ricche di sali minerali, è stato possibile ottenere una maschera particolarmente efficace nel riequilibrare il funzionamento delle ghiandole sebacee che svolge un'azione emolliente e tonificante, nutre e protegge l’epidermide ridonandole la levigatezza e la luminosità di una pelle giovane e fresca".

Presso le Terme Santa Agnese Bagno di Romagna gli ingredienti sono fango termale vergine ed estratto di salvia officinale. "La maschera purificante a base di argilla è particolarmente adatta per pelli atoniche, stanche, rilassate e con rughe. E’ indicata per purificare pelli grasse, acneiche con punti neri e foruncoli".

C'è anche chi, ritenendo la pelle una componente importante, ha creato un vero e proprio trattamento articolato e complesso, come alle Terme Antica Querciolaia dove si utilizza la zeolite, minerale di origine vulcanica.
"Grazie ad importanti oligoelementi, di cui è ricca, aiuta a liberare la pelle da tossine e radicali liberi, restituendo alla cute una rinnovata levigatezza".
Il trattamento prevede un peeling maschera che "Favorisce il rinnovamento cellulare eliminando le cellule morte e le impurità, restituendo una rinnovata luminosità e turgidità del viso. Ad azione esfoliante e levigante, emolliente ed idratante in profondità. Adatto a tutti i tipi di pelle".
Ci sono anche trattamenti anti-age come la radiofrequenza destinata alla produzione di nuovo collagene, ma non manca la maschera all'argilla a base di fango e acqua termale, ricca di preziosi principi attivi che "Svolge un'azione dermo-purificante, mineralizzante, e sebo-normalizzante. Agisce con efficacia sulle pelli miste, stanche, atone donandole tono, vitalità insieme ad una piacevole sensazione di freschezza e morbidezza per un viso immediatamente rigenerato e luminoso". Una full immersion nel benessere completata dai massaggiatori con un massaggio antistress sul viso, cuoio capelluto e décolleté "Una tecnica particolare ad effetto tonificante, profondamente rilassante e rivitalizzante antiaging. La stimolazione inoltre di punti specifici del cuoio capelluto dona una profonda sensazione di benessere e rilassamento".

Alle Terme di Miradolo la reidratazione del viso avviene con karitè e acqua termale, elastina e acqua termale, olio di germe di grano e acqua termale.
 Salvia e Tiglio, sempre in acqua termale funzionano da seboregolatori così come l'argilla e l'acqua sulfurea.
Infine proteine della seta ed acqua termale sono usate insieme come antirughe.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme