Cultura termale: il trattamento archeologico dell'Antica Roma

Pubblicato: 18/09/15 17:09

Alle Terme di Stigliano l'ospite è caldamente invitato a provare il Percorso Romano. Si tratta di una ideale full immersion culturale e salutare ispirata all’Antica Roma. Nel pieno rispetto dell'Expo 2015, dell'insegnamento offerto e indotto in Italia dai popoli di tutto il mondo, seguendo i nuovi stili di vita basati sull'accoglienza turistica di qualità che deve mettere in risalto tutti i beni del territorio dalle sorgenti alla produzione agricola, dal paesaggio ai reperti storici, la direzione della struttura termale di Canale Monterano nei pressi di Roma ha deciso di offrire agli ospiti una formazione sul campo.
Il suggestivo viaggio nel wellness di 2000 anni fa include "un tepidarium a 36 gradi di temperatura, a seguire calidarium a 42 gradi e successivo frigidarium o doccia a cascata ed anfora del ghiaccio, completano il percorso la sauna finlandese a 70 gradi, la zona relax con cromoterapia, aromarium a 36 gradi con essenze e cascata sulla roccia ed in conclusione una sosta nell'area tisaneria".

Ma non basta, per trascinare i pensieri indietro nel tempo interviene anche la visita culturale: lo staff informa infatti i clienti della struttura laziale che "il 19 Settembre 2015 gli Ospiti dell’albergo e del Parco Termale potranno partecipare gratuitamente alla spiegazione degli scavi archeologici delle Terme Di Stigliano".

Al tempo di Tiberio, le “Acquae Stygianae” costituivano l’unica e sempre frequentatissima stazione termale più vicina alla capitale. Nel I° secolo d.C. è Plinio che narra nelle sue memorie come fosse severamente proibito alle legioni romane, provenienti dall’Egitto, entrare a Roma se prima non fossero passate a purificarsi presso Stigliano.
Oggi la SPA Termale nota come Bagnarello si trova nel parco delle Terme in una conca ricca di bellezze storiche e naturali. Un moderno reparto inalatorio, la sezione dedicata alla fango bagno terapia e la grotta sudatoria romana sono delle eccellenze per il territorio che rappresenta la vitalità ricettiva contemporanea dell'Italia centrale.

A Stigliano sgorgano numerose sorgenti di acqua solfo-iodica ipertermale, come spiegano gli specialisti che si prendono cura degli ospiti "Le acque sgorgano ad una temperatura che oscilla dai 36 ai 56 gradi e sono utilizzate per effettuare tutte le cure termali benefiche e naturali, anche in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. Fangoterapia, balneoterapia, cure inalatorie ed insufflazioni/politzer e la suggestiva grotta sudatoria romana sono affidati all'acqua termale, un'alleata per la cura di patologie reumatiche, cutanee, post traumatiche, infiammatorie e della sordità rinogena, ad ogni età".

GoGoTerme

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme