Terme per tutti: da Saturnia a Pantelleria passando da Cerchiara

Pubblicato: 25/02/16 15:02 da

Le terme del passato tornano di moda. La conferma arriverebbe dallo studio commissionato da PaesiOnLine, noto portale di viaggi e turismo, che stila una classifica in cui Toscana e Sicilia sono ai primi posti, ma anche Campania e Calabria si difendono bene.
Su GoGoTerme segnaliamo da tempo l'importanza di guardarsi intorno esplorando l'intero territorio italiano ricchissimo di fonti naturali, di anfratti e grotte e soprattutto di corsi d'acqua che viaggiano sotterranei arricchendosi di sali minerali preziosi per la cura del corpo umano.

Le Terme però non sono più un luogo dedicato esclusivamente alla cura delle patologie che interessano un corpo maturo o segnato dagli acciacchi, si tratta di un vero e proprio settore turistico in crescita che vende soprattutto i giovani affacciarsi interessati al mondo del benessere, trascinati in alcuni casi da testimonial e vip di eccezione, o dalla curiosità di intraprendere percorsi salutari e biologicamente sostenibili.

I costi non sono più proibitivi e questo ha fatto crollare il muro della diffidenza, i numerosi pacchetti vacanza proposti per rispondere a varie tipologie di clientela hanno avvicinato anche l'ospite più scettico che ha iniziato a provare il trattamento del week end per poi approfondire la conoscenza delle proposte durante i vari periodi dell'anno, in montagna così come in riva al mare.

PaesiOnLine, riscontra oggi un interesse crescente nei confronti delle località con terme naturali, ancora meglio se libere. E' il fascino del costo zero.

L'altra faccia della medaglia è la mancanza in molti casi di esclusività: se ad esempio si pensa agli addii al nubilato, ai festeggiamenti di Laurea, una promozione o un meeting di lavoro, il desiderio di rigenerarsi in totale relax forse conviene affidarsi ad una struttura organizzata. 

Le Terme libere mantengono comunque un loro fascino, sono genuine e come più volte abbiamo scritto, si trovano in tutta la penisola; sono a Saturnia, in provincia di Grosseto, ed in Val d'Orcia nel senese, dalla vasca caratteristica di Bagno Vignoni, a Bagni San Filippo, con le rocce vestite di bianco.
In Campania c'è Ischia, l'Isola Verde amata dalla cancelliera tedesca Angela Merkel più volte fotografata dai paparazzi sulla scalinata a mare.
La Sicilia offre l'isola di  Vulcano, ricca di fanghi sulfurei, e quella di Pantelleria con i resti di una caldera vulcanica o Specchio di Venere, con sorgenti sulfuree e fanghi naturali.

 La Calabria rischia di restare in ombra, ma ha un piccolo paradiso terrestre, non lontano dal centro abitato, che risponde al nome di Cerchiara di Calabria o Grotte delle Ninfee tra canyon animati dall'acqua a 30°.

"Presso le sorgenti della Grotta delle Ninfe, - ricorda il Comune di Cerchiara - le acque sulfuree alimentano l’omonimo complesso termale e nella suggestiva grotta, le pareti di roccia calcarea si aprono, in alcuni punti, verso il cielo, qui si è creata una piscina di acqua calda, già nota agli antichi Sibariti e sempre qui si formano fanghi dalle proprietà terapeutiche. Secondo l’antica leggenda, la Grotta delle Ninfe Lusiadi era l’antro nascosto che custodiva il talamo della mitica Calipso".

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme
{* *}