Terme e Medicina Estetica: consigli utili a Porretta

Pubblicato: 05/10/17 15:10 da

L'acqua termale svela i suoi segreti all'Helvetia Thermal SPA, nel cuore dell'Appennino Tosco Emiliano, l'occasione di esplorare il termalismo all'interno di un evento che riunirà specialisti provenienti da ogni parte di Italia che si confronteranno sul rapporto sempre più stretto tra medicina termale ed estetica.
Potenzialità e proprietà delle acque termali curative e benefiche sono da tempo applicate anche nel campo della medicina estetica, questo uno dei temi centrali del Convegno Nazionale "Terme e Medicina Estetica" in programma sabato 7 ottobre 2017 presso la struttura termale di Porretta Terme.
Per fare solo un esempio il trattamento termale di inestetismi diffusi come la cellulite ha acquisito sempre più interesse e risulta tra i maggiori servizi richiesti all'interno delle strutture nazionali.

L'azione delle due discipline risulta essere complementare. "Le conoscenze scientifiche e le tecniche idrotermali - spiega il Dott. Fausto Bonsignori specialista in Idrologia Medica e Medicina Termale Master in Medicina Estetica della struttura Helvetia di cui è Direttore sanitario - stanno aprendo nuove ed interessanti prospettive a tutto il comparto termale favorendo il concetto di termalismo integrato e di terme come luogo di cura e prevenzione, benessere e bellezza".

Esistono dei benefici reali nel trattamento termale? Tradizionali sono le indicazioni che riguardano la reumatologia, la dermatologia, le malattie delle alte e basse vie respiratorie, l’insufficienza linfatico-venosa, alcune patologie dell’apparato urinario e gastroenterico, la riabilitazione, ma se ne aggiungono altre che comprendono anche la Medicina del Benessere, la Medicina Antiaging e la Medicina Estetica.

"Oggi abbiamo tutte le basi teoriche per poter affermare la stretta relazione tra Medicina Termale e Medicina Estetica – aggiunge il dott. Bonsignori - basti pensare agli effetti benefici delle cure termali sull’apparato cutaneo con il riequilibrio minerale tissutale, la idratazione e lo stimolo del microcircolo con conseguente miglior ossigenzione. Le due discipline hanno comuni indicazioni e sono complementari nel trattamento di molte patologie in modo particolare nell’ambito flebopatico e dermatologico, compresi i più comuni inestetismi. In molti casi l'utilizzo di trattamenti delle due discipline, sapientemente combinati, danno risposte sorprendenti in termini di risultati clinici".

La cellulite si può curare alle terme? "La cellulite oggi si cura alle terme con medicina termale e trattamenti di medicina estetica – spiega Bonsignori – e proprio all’Helvetia di Porretta Terme stiamo lavorando a protocolli specifici basati sull’azione combinata e sinergica della balneoterapia, ovvero un percorso acquatico a due temperature, e della carbossiterapia".
 La balneoterapia "ripristina il riequilibrio idrico-minerale e favorisce un miglioramento del trofismo cutaneo e del metabolismo tissutale", mentre la carbossiterapia, attraverso l'introduzione sottocutanea di anidride carbonica "richiama ossigeno nei tessuti ed attiva il microcircolo".

.Un percorso di benessere. Le Terme contemporanee si presentano come presidio ideale per la prevenzione e cura di molte patologie, senza dimenticare ed anzi assecondando le esigenze specifiche di ciascun ospite.
L’obiettivo è diventato quello di migliorare aspetti fondamentali e tra loro collegati come le condizioni generali psico-fisiche e quelle estetiche, più strettamente attinenti alla bellezza.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme