Terme d'inverno: a Madonna di Campiglio tra piste da sci e relax

Pubblicato: 24/10/17 15:10 da

Sempre più amanti degli sci sono in queste ore alla ricerca di un centro benessere a contatto con la neve, gli ultimi inverni hanno prodotto una maggiore attenzione alle infrastrutture con una offerta variegata da parte dei gestori delle attività ricettive e del comparto benessere.

Già da domenica le piste di Madonna di Campiglio e Pinzolo sono imbiancate. Circa 10 cm di neve fresca che fanno ben sperare in un’apertura della stagione sciistica già a fine novembre.
La località trentina sulle Dolomiti di Brenta ogni inverno si rinnova e offre agli appassionati dello sci e dello snowboard 150 km di piste bianche anche negli inverni con poca neve, la skiarea Campiglio ha fino ad oggi garantito l’apertura a fine novembre con piste e impianti in funzione.

Restando in Val Rendena, per gli amanti del relax, una meta gettonata è Borgo Salute "Offriamo agli amanti del relax - spiega lo staff - un centro benessere in cui rilassarsi e coccolarsi in un ambiente accogliente e privilegiato situato nel centro storico del paese Caderzone Terme. Non mancano saune, bagno turco, piscina, ambienti relax e tante attenzioni dopo una giornata all'aperto ed alla scoperta delle Dolomiti di Brenta, tra sole e passeggiate o tra neve e discese sulle piste da sci di Madonna di Campiglio e Pinzolo, non c'è niente di meglio che lasciarsi avvolgere dal calore di una sauna o da un massaggio rilassante".

Nei trattamenti consigliati c'è la piscina ludica così descritta "Ambiente rilassante, adatto a chi non ama l’eccessivo calore e gli ambienti chiusi; grazie alla temperatura di 31°C la piscina è il luogo ideale per effettuare un idromassaggio rilassante antistress su lettini anatomici dotati di un impianto massaggio chiamato airblower; le microbolle d’ossigeno nell’acqua esplodono sulla pelle aprendo ed ossigenando i pori. Rilassando il corpo durante il bagno è possibile osservare il cielo stellato sopra la piscina, effettuare un massaggio cervicale nella zona cascate oppure trascorrere un po’ di tempo sopra il fungo geyser grazie al quale la sensazione di benessere si trasmette su tutto il corpo dalle gambe alle braccia".

L’acqua che sgorga dalla sorgente Fonte S.Antonio a Caderzone Terme si trova a circa 1000 metri sopra al livello del mare ed è un’acqua di tipo oligominerale ferruginosa. 

 Le cure tramite i bagni termali per chi sono indicate? "Per soggetti che presentano diverse affezioni della pelle: psoriasi in fase di quiescenza (escluse forme pustolosa e eritrodermica), eczema costituzionale, da contatto, su base allergica (escluse forme acute vescicolari ed essudative), dermatite atopica, rosacea, lichen, acne, dermatite seborroica ricorrente" balneoterapia mutuabile per un ciclo di 12 bagni se nell’impegnativa vengono riportate le seguenti indicazioni: "Ciclo di Balneoterapia per: psoriasi, eczema, dermatite atopica, dermatite seborroica ricorrente, dermatite allergica, acne"

 Le cure effettuate tramite i bagni termali sono indicate anche "Per soggetti che presentano diverse affezioni osteoarticolari come le osteoartrosi ed altre forme degenerative (es osteoporosi primitive), i reumatismi extraarticolari o infiammatori (in fase di quiescenza)" mutuabile per un ciclo di 12 bagni se nell’impegnativa vengono riportate le seguenti indicazioni: "Ciclo di Balneoterapia per: osteoartrosi ed altre forme degenerative, periartrite scapolo-omerale (escluse forme acute), reumatismi extraarticolari, artrite reumatoide in fase di quiescenza, cervicoartrosi, osteoporosi, tendiniti di origine reumatica".

Anche chi non è pratico con gli sci o la tavola può usufruire della DoloMeetCard Winter con la quale l’amante della montagna d’inverno ha a disposizione tante attività gratuite o con lo sconto. In abbinamento con la Guest Card si entra infatti gratis anche nei musei di tutto il Trentino, oltre che sui mezzi pubblici.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme