Nuova stagione per le Terme Luigiane, tra Dito del Diavolo e Scoglio della Regina

Pubblicato: 13/04/18 12:04

Mancano poche ore alla riapertura degli stabilimenti termali, la stagione 2018 sta per iniziare alle Terme Luigiane ed il messaggio passa attraverso i Social Network.

 Le Terme Luigiane sono dette di Guardia Piemontese ed Acquappesa. La sorgente si trova nel territorio comunale di Acquappesa, in provincia di Cosenza, confinante con il comune di Guardia Piemontese, che sovrasta il paesaggio e si adagia lungo la vallata del fiume Bagni.

Sull'efficacia terapeutica delle acque ipertermali, sulfuree forti salsobromojodiche lo staff termale spiega che "lo Zolfo è uno degli elementi essenziali dell'organismo umano, presente sia nella composizione di tutte le cellule che in quella di organi e tessuti come la cute, la cartilagine, i tessuti nervosi e quelli dell'apparato respiratorio, e fa parte anche di alcuni ormoni e vitamine indispensabili. Inoltre, ha molta influenza sulla crescita e sulla rigenerazione dei tessuti, sull'attività dei muscoli scheletrici e del cuore, sull'attività dell'emoglobina, sulla formazione di anticorpi e partecipa a molte altre funzioni dell'organismo. Ne deriva che in molte affezioni, da quelle reumatiche alle dermatologiche, da quelle respiratorie alle ginecologiche, la carenza di zolfo determina l'insorgere della malattia".

Approfondendo questo aspetto "Lo Zolfo viene assorbito dall'organismo attraverso gli alimenti in quantità tale da mantenere nell'individuo lo standard dello 0,25% circa del peso corporeo, quantità sufficiente per il benessere. Se insorge la carenza di zolfo o se la si vuole prevenire, una cura termale sulfurea costituisce un'accertata forma di integrazione del cosiddetto "elemento divino" lo Zolfo era definito così dai Greci, e un valido mezzo per ottenere favorevoli effetti nel trattamento di alcune malattie".

 Il simbolo delle Terme. Colline ricche di boschi e nomi pittoreschi: Cozzo del Greco, Quercia Rotonda, Cozzo Sentinella e Dito del Diavolo ovvero la rupe dolomitica alle cui pendici scaturiscono le sorgenti termali.

Il Bosco della Mortilla, il Parco delle Sorgenti, le Gole del fiume Bagni sono tutti luoghi suggestivi che possono essere raggiunti passeggiando durante il soggiorno termale.
Sul Tirreno le Terme Luigiane hanno poi uno sbocco che suscita particolare attrazione: uno scoglio altissimo, quasi un faraglione, dove si narra approdò la Regina Isabella di Francia, "che qui ritrovò la fertilità immergendosi nelle calde acque delle Terme". Dallo Scoglio, detto della Regina, iniziano le spiagge di Intavolata ed Acquappesa a nord e Guardia Piemontese a sud. 

La Direzione in vista della riapertura ricorda che "l'accettazione e le Thermae Novae saranno aperte dalle 8 alle 12, tutti i giorni dal lunedì al sabato, le prestazioni riguardano tutte le cure termali eccetto la fisioterapia (disponibile dal 2 maggio), saremo aperti anche nelle festività del 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno, il Parco Termale, il Centro Benessere ed il Grand Hotel riapriranno il 1° giugno, alcune prestazioni devono essere prenotate".

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme