Latronico, tra fanghi e stipi votive il tempio lucano del Benessere

Pubblicato: 15/08/17 09:08 da

Molto richiesta in Basilicata è la Fangobalneoterapia erogabili a Latronico attraverso una fangatura accompagnata dal bagno terapeutico o dal bagno o doccia di “annettamento” ed idromassaggio

Sono cicli di cura che si praticano a digiuno in cabine individuali, predisposte per la reazione. Come spiega il personale delle Terme Lucane in Contrada Calda a Latronico nella provincia di Potenza: "Il fango maturo trattato in apposite fangaie fino a 50°C, viene applicato, gradatamente, sulle parti del corpo prescritte. Poi il paziente, a letto, viene avvolto in lenzuola, tele cerate e coperte per evitare la rapida dispersione del calore; inizia così il tempo di “fangatura”, che dura in media 15 – 20 minuti. Al fango fa seguito il bagno in vasca con acqua sulfurea a 34°- 36°C per 15 – 20 minuti. Completato il bagno, il paziente asciugato con biancheria calda viene sistemato a letto, ben coperto per iniziare la “reazione sudorale”, indotta biologicamente dalla fangobalneoterapia, che può essere completata nel Solarium".

Le acque bicarbonato calciche sulfuree di Latronico sono indicate per le malattie dell’apparato respiratorio ed auditivo che vengono trattate nel moderno reparto inalazioni, con annesso centro per esami di audiometria in camera silente. 
Le virtù terapeutiche delle acque erano note fin dalla preistoria. Ricerche archeologiche condotte nei primi del '900 hanno portato, infatti, alla luce nelle grotte di Calda, ivicine alle sorgenti, Stipi votive, considerate dagli studiosi depositi sacri connessi con il “culto delle acque salutari”.

Delle cure beneficiano oggi tutti coloro che presentano processi infiammatori cronici dell’apparato respiratorio e auditivo "tonsillite recidivante, faringite cronica, sinusite cronica, laringite cronica, bronchite cronica semplice, BPCO, bronchiectasie, riniti, otite cronica, ipoacusia rinogena, sordità rinogena".

Inoltre "Osteoartrosi primaria, cervicoartrosi, artrosi degli arti, periartrite, artrosi diffuse. Colicistopatie croniche, dispepsia di origine gastroenterica e biliare, gastrite cronica atrofica con dispepsia".
 Nei reparti per idromassaggi e di idrokinesiterapia sono curati: "stati prevaricosi, postumi di flebite di tipo cronico, le varici agli arti inferiori, turbe funzionali vascolari periferiche". C'è poi la ventilazione polmonare per i soggetti affetti da broncopneumopatie croniche.

Presso lo stabilimento è in funzione il centro di estetica dove è possibile praticare programmi personalizzati di bellezza, anticellulite e snellenti.

Le Terme Lucane sono immerse in un parco verde a disposizione di tutti per una pausa di benessere a contatto con la natura.
Nel Comprensorio Ecologico Termale del Pollino – Sirino – Maratea, si trova il cuore verde della Basilicata dove il mare di Maratea, le nevi del Monte Sirino e l'acqua del lago di Senise si trovano sulla stessa lunghezza d'onda per l'ospite che può muoversi così attraverso un percorso multisensoriale che lo accompagna nella preparazione fisica proiettata verso il futuro, ma che attraversa anche la storia.

Il Comune di Latronico propone la visita alle terme ai propri turisti "In contrada Calda, immerse nel verde, si trovano le Terme di Latronico dove da maggio a ottobre si possono effettuare molti tipi di cure idropiniche e soggiornare nelle attrezzate strutture ricettive. Il complesso basa le sue cure sul valore terapeutico delle acque bicarbonato solfato calcica e bicarbonato calcica solfurea. Le acque bicarbonato calciche sulfuree di Latronico sono selettivamente indicate per le malattie delle vie respiratorie, artroreumatiche, epatobiliari e gastroenteriche, delle vene e nella riabilitazione delle funzionalità respiratorie. Questi benefici sulla salute hanno fatto sì che venissero sfruttate già dal primo Novecento".

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme