​Inverno alle Terme per gola, orecchie e per il naso

Pubblicato: 13/01/16 11:01 da

Orecchie naso e gola possono essere soggette a forme croniche di riniti, sinusiti, faringiti, tonsilliti, adenoiditi, laringiti e sordità rinogena come ricorda lo staff delle Terme Luigiane specializzato nel settore, ma corrispondono anche a parti del corpo estremamente sensibili che risentono per prime dei cambiamenti climatici e degli sbalzi di temperatura. Recentemente la riscoperta del termalismo ha reso note le proprietà del vapore acqueo che può essere usato in molte occasioni e spesso accanto alla ricetta di infusi o decotti è possibile trovare il consiglio relativo alla respirazione dei fumi prodotti dal preparato.

Esistono Acque minerali scientificamente classificate come sulfuree salso bromojodiche ipertermali, questo per l’abbondanza di zolfo che, già da solo, arricchisce naturalmente il liquido che può essere semplicemente vaporizzato.

"Lo Zolfo è presente nella composizione di tutte le cellule ed organi e tessuti come la cute, la cartilagine, i tessuti nervosi e quelli dell'apparato respiratorio, e fa parte anche di alcuni ormoni e vitamine indispensabili - sottolineano i medici termali ha molta influenza sulla crescita e rigenerazione dei tessuti, sull'attività dei muscoli scheletrici e del cuore, sull'attività dell'emoglobina, sulla formazione di anticorpi. La carenza di zolfo può essere prevenuta con una cura termale sulfurea".

Come si usa lo zolfo? Tra i trattamenti più in uso, utile nelle riniti e sinusiti, vi è la doccia nasale in cui il paziente, con l’ausilio di un’oliva sterile adagiata su una narice e con il capo reclino su un lavabo, fa defluire acqua solfurea attraverso le cavità nasali. E' il flusso idrico che svolge una duplice azione, associando agli effetti terapeutici dello zolfo la detersione meccanica delle cavità nasali.
Una tecnica crenoterapica innovativa è la doccia nasale micronizzata, indicata nella detersione delle cavità nasali e della gola: goccioline d’acqua di piccole dimensioni determinano una rapida ed efficace fluidificazione delle secrezioni, ne giova anche la disfunzione tubarica.

Esistono anche altri sistemi, ciascuno indicato per prevenire o curare particolari patologie, eccone alcuni segnalati dai medici di Cosenza:

L’insufflazione endotimpanica, indicata nell’otite media catarrale e nell’otite media purulenta non colesteatomatosa, è utile per la ginnastica degli ossicini, ritarda la rigidità della catena ossiculare dell’orecchio. Questa formula permette al gas termale di raggiungere l’orecchio medio e viene praticata attraverso due tecniche: il Cateterismo Tubarico e il Politzer.
Nel primo caso, per adulti, il personale medico introduce un catetere nelle cavità nasali fino all’imbocco della tuba di Eustachio, così il gas raggiunge l’orecchio. Nel secondo caso, pediatrico, si procede adagiando sulla narice del paziente un’oliva sterile: il soggetto deglutisce il gas termale che a pressione fuoriesce dall’oliva, forza la tuba di Eustachio e raggiunge l’orecchio.

L'inalazione, indicata nelle tonsilliti, faringiti e laringotracheiti, si effettua da seduti, con l'ausilio di un macchinario che eroga vapore di acqua sulfurea: le particelle si distribuiscono prevalentemente a livello delle prime vie aerodigestive.

La nebulizzazione, indicata nelle infiammazioni di orecchio, naso e gola, è praticata in ambiente saturo di vapore di acqua solfurea: le particelle si distribuiscono più o meno uniformemente lungo tutto l’albero respiratorio.

L'humage, indicato per pazienti affetti da rinosinusiti, adenotonsilliti e bronchiti, si pratica in una sala satura di gas solfureo, liberato dall’acqua termale per caduta o per gorgogliamento: le particelle sono in grado di raggiungere distretti anche reconditi delle vie respiratorie.

Nell'aerosol, indicato per riniti, sinusiti, adenotonsilliti e faringiti, il gas solfureo viene inalato utilizzando una mascherina: le particelle sono in grado di raggiungere anche le basse vie respiratorie.

Ultimi articoli

2 Giugno di relax in Toscana

​Avete già deciso come trascorrere il ponte del 2 giugno? Noi, non abbiamo dubbi. Il nostro sarà un ponte all’insegna del relax. Le vacanze estive sono ancora lontane ma il bisogno di staccare la spina e riprendere fiato è forte. Per questo siamo convinti che il 2 giugno sia la giusta occasione per regalarci qualche giorno di rilassante benessere.

  • Pubblicato: 16/05/16 12:05

Naso chiuso, starnuti ed occhi arrossati? Inalazioni

 Sempre più numerose le persone che soffrono di allergie

  • Pubblicato: 26/05/16 15:05

Notte Celeste, sconti e spettacoli alle Terme

Serata speciale a Castrocaro Terme

  • Pubblicato: 25/05/16 15:05

Serate termali tra panorami, aperitivi e idromassaggi

Nella campagna senese le piscine termali diventano un salotto conviviale per degustare il sapore tipico del panorama toscano

  • Pubblicato: 24/05/16 17:05

Bagno di Zolfo, il diabolico benessere diventa Buono

Buono wellness in regalo per la SPA Bad Moos

  • Pubblicato: 23/05/16 15:05

Fango dei Colli Euganei: non è vulcanico, ma farebbe faville

Anche grazie alla ricerca il trattamento termale diventa moderno ed attuale rispetto alle nuove necessità scientifiche e sanitarie

  • Pubblicato: 22/05/16 11:05

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme