Il valore dello zolfo nella cura termale: per i greci era un elemento divino

Pubblicato: 28/06/18 09:06

Le Terme Luigiane, dette di Guardia Piemontese ed Acquappesa, si trovano in provincia di Cosenza, lungo la vallata del Fiume Bagni, e rappresentano nel panorama nazionale un luogo di particolare rilevanza nell'ambito del termalismo antico e contemporaneo.

"La cura termale fa bene" esclama l'organismo nazionale Federterme che rimanda agli esperti delle Terme Luigiane di Acquappesa spiegare "come" e "perché" con rigore scientifico.

La principale componente delle acque alle Terme Luigiane è lo zolfo: "Lo zolfo era chiamato dagli antichi Greci l’elemento divino. Uno degli elementi essenziali dell’organismo umano, presente sia nella composizione di tutte le cellule che in quella di organi e tessuti".
Le Terme Luigiane, classificate al livello qualitativo 1° Super, utilizzano acque Ipertermali Sulfuree Salsobromojodiche con elevatissimo contenuto di zolfo, tanto da vantare il più alto grado solfidrometrico d'Italia e d'Europa.

"Lo zolfo, che fa parte anche di alcuni ormoni e vitamine indispensabili (biotina), ha grande influenza sulla crescita e la rigenerazione dei tessuti, sull'attività dei muscoli scheletrici e del cuore, sull'attività dell’emoglobina, sulla formazione di anticorpi e partecipa a molte altre funzioni dell’organismo. E' per questo che in numerose patologie, da quelle reumatiche alle dermatologiche, da quelle respiratorie alle ginecologiche, la carenza di zolfo concorre all'instaurarsi e al permanere della malattia".
Lo zolfo viene assorbito dall'organismo attraverso gli alimenti "100 grammi di proteine ne contengono 0,3 grammi".
Se insorge la carenza, o se la si vuole prevenire? "Una cura termale sulfurea costituisce una sicura forma di integrazione e un valido mezzo per conseguire favorevoli effetti nel trattamento di alcune malattie. Due i risultati: la riduzione dei processi infiammatori localizzati e il recupero della funzionalità originaria dei tessuti; l’azione generale combinata della funzione biologica dello zolfo assorbito e del complesso di effetti dovuti alle caratteristiche fisiche e meccaniche del mezzo curativo termale: temperatura, pressione idrostatica durante il bagno, pressione del gas nelle insufflazioni, spessore del fango, ridotta gravità e così via".

Le Terme Luigiane sorgono in prossimità del mare. Offrono, soprattutto in estate, l'opportunità di completare il soggiorno alle terme con la disponibilità di uno stabilimento balneare convenzionato, raggiungibile con un servizio navetta.
Terme e mare, non c'è controindicazione? "Contrariamente a quanto si crede, anche chi fa le cure termali può andare al mare e fare il bagno: non esiste alcuna controindicazione fra terme e mare" rispondono gli esperti cosentini.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme