Acqua e fango: il percorso termale inizia così

Pubblicato: 24/03/16 15:03 da

Trattamenti termali esistono per ogni genere di preferenza. "Esperienze" si definiscono oggi che vanno dalla conoscenza del proprio corpo attraverso riti preparatori più o meno tradizionali, passano attraverso le emozioni prodotte sulle papille gustative dai prodotti del territorio proposti da chef stellati, si ricoprono di estratti naturali recuperati dagli appunti della nonna e si affidano infine alle nuove scoperte al servizio della medicina alternativa.

Il punto di partenza è molto semplice: acqua e fango"Il fango termale viene ottenuto lasciando maturare almeno sei mesi argilla ventilata in acqua termale sulfurea corrente. In questo modo il fango assorbe tutti i minerali contenuti nell’acqua, li trattiene nelle sue microparticelle sferiche, e li rilascia lentamente una volta a contatto con il corpo" spiegano gli esperti di Terme San Giovanni Rapolano.

Le acque minerali delle piscine San Giovanni Terme Rapolano sgorgano naturalmente dalla sorgente alla temperatura di 39 gradi composte principalmente di zolfo, elemento che ne caratterizza l'odore e bicarbonato di calcio. Questi elementi uniti alla temperatura, svilupperebbero proprietà curative particolarmente indicate per trattamenti della pelle e degli apparati motori e respiratori oltre ad avere effetti cosmetologici sulla cute che contrasterebbero affezioni dermatologiche come psoriasi, dermatiti ed eczemi. 

 "Zolfo, Calcio e Magnesio - spiegano i medici toscani - sono minerali importantissimi per la nostra vita, hanno effetti benefici nel rigenerare gli strati della pelle, antinfiammatori, per ossa, muscoli e articolazioni, utili a prevenire contratture dolorose tipiche dell’artrosi e di tutte la malattie consimili".
 E' il calore del fango che oltre a dilatare i pori della pelle e favorire dunque al tempo stesso l’eliminazione delle tossine e la penetrazione attraverso di essa dei minerali terapeutici, dona il senso di rilassamento generale che la medicina termale definisce comunemente "antistress".

Ecco qualche esempio di come l'acqua ed il fango vengono utilizzati
un trattamento unisce l'applicazione di fango termale alla manipolazione dei meridiani dei piedi ed avrebbe un sorprendente effetto relax.
C'è poi un trattamento specifico per prevenire e ridurre gli inestetismi della cellulite che sfruttando l'azione sinergica di fango termale, complessi minerali e massaggio drenante dell'edema, donerebbe una immediata sensazione di leggerezza.
La combinata azione dell'effetto sauna e di sostanze drenati, avrebbe poi un efficace funzione nell'eliminazione delle tossine. Ancora un impacco corpo al fango sulfureo è un trattamento che sfrutta le proprietà del fango termale associato a particolari manualità. C'è poi un rituale che combina sali minerali e oligoelementi del fango termale con le proprietà del bagno solfureo arricchito da tre diverse tipologie di tisane per il corpo e con manualità che inducono un processo di rilassamento globale, è un trattamento che sarebbe stato già in uso nell'epoca etrusca.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme
{* *}